Migranti: Schengen conquista che va tutelata

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailby feather

Sono intervenuta oggi in comitato Schengen nel corso dell’audizione dell’ambasciatore d’Austria Pollitzer, chiedendo chiarimenti sulle misure assunte dall’Austria per intensificare i controlli ai confini con il nostro Paese. L’Ambasciatore ha giustificato tale rinforzo come misura preventiva e di verifica degli ingressi potenziando più controlli, nel rispetto degli articoli 23 e 24 del Regolamento e nel rispetto dei tempi previsti. Bene, perché ritengo che Schengen sia una grandissima conquista che vada assolutamente tutelata. Per quanto riguarda i controlli dei confini interni si opererà sulla base di una deliberazione del Consiglio Europeo, che prevede, nel caso di comprovate carenze dei controlli delle frontiere esterne, una maggior accuratezza e un prolungamento dei tempi. Ho espresso, infine, forte preoccupazione per il rischio di un indebolimento di Schengen e della politica comune europea poiché, pur nell’intento di rispondere ad evidenti temporeggiamenti europei, scelte isolate e solitarie, poco condivise dall’Europa, possono rivelarsi deboli e frantumare i tentativi di fare più Europa.

Lascia un commento