Giù la maschera: cultura e formazione contro la violenza (VIDEO)

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailby feather

Si è tenuta ieri pomeriggio presso la sala Caduti di Nassirya del Senato la conferenza stampa “Giù la maschera. Cultura e formazione contro la violenza” promossa da me per presentare le iniziative portate avanti in Friuli Venezia Giulia dalle associazioni SOS Rosa, Unione Donne Italiane, ass. Inter Pares, Caritas, Istituto scolastico “G.Brignoli” di Gradisca d’Isonzo, C.A.R.A e Comune di Gradisca d’Isonzo nel percorso di educazione e sensibilizzazione contro il fenomeno della violenza di genere.
L’iniziativa è frutto di una sinergia tra vari soggetti: istituzioni, associazioni che gestiscono i centri antiviolenza, istituti scolastici, artisti che sposano l’obiettivo di educare, a partire dalla scuola, al rispetto tra i generi e a combattere il fenomeno della violenza nelle sue molteplici sfaccettature. Il Senato ha istituito da qualche settimana l’apposita commissione d’inchiesta, presieduta dalla Sen. Francesca Puglisi, che è intervenuta alla conferenza stampa rimarcando la necessità di partire dalle scuole nell’opera di educazione al rispetto e di creare un archivio delle buone pratiche nell’azione di prevenzione del fenomeno, nel rispetto e nella valorizzazione dei diritti inviolabili della persona e dei principi di convivenza contenuti nella Costituzione italiana; le associazioni, a fianco dell’opera meritoria di condurre e supportare i centri antiviolenza, stanno portando avanti un percorso di sensibilizzazione dell’opinione pubblica e di fasce della popolazione mirate attraverso pièces teatrali a tema e iniziative negli istituti scolastici, coinvolgendo direttamente gli studenti. Un esempio di approccio artistico e creativo sul fenomeno è rappresentato dalle opere “OGNI SCUSA ERA BUONA” e “OGNI SCUSA RESTA BUONA” dell’artista Mattia Campo dall’Orto, che nell’incontro al Senato ha presentato gli elaborati frutto del progetto.
Il Presidente del Senato, Sen. Pietro Grasso, nel suo messaggio di saluto ha sottolineato l’importanza dell’educazione al rispetto e rivolto un sincero apprezzamento ai promotori per una iniziativa che vuole essere un primo importante passo nel percorso educativo dei giovani che domani saranno la classe dirigente del Paese. Il Presidente della Commissione Diritti Umani, Sen. Luigi Manconi nel suo intervento ha ribadito che educare al rispetto della persona, della sua unicità, è fondamentale per rompere quei modelli di comportamento e quegli stereotipi che fino ad oggi tanto male hanno fatto alla nostra società e che non possono essere esorcizzati solo attraverso la pena inflitta.

In chiusura, ho ringraziato tutti gli intervenuti, in particolare le rappresentanti delle associazioni e il sindaco di Gradisca d’Isonzo, Linda Tomasinsig, che hanno fortemente voluto essere presenti nella prestigiosa location del Senato e far conoscere le loro esperienze maturate nel contesto isontino e regionale.

Lascia un commento