VIOLENZA SESSUALE e VIOLENZA DOMESTICA: oggi in Commissione del Senato Alessandra Kustermann, Pronto soccorso Policlinico di Milano

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailby feather

#APPUNTI IN CORSA:
FOCALIZZARE L’ATTENZIONE NON TANTO SULLA VITTIMA, ma PIUTTOSTO sugli UOMINI MALTRATTANTI. Questa la sintesi dell’esperienza del Direttore dell’UOC, Kustermann. La seduta è ora in corso, e lo sviluppo è estremamente interessante.
Illustrazione di due casi sfociati in femminicidio. Alla base, la gelosia morbosa del maschio.
Criticità: se lavoriamo solo sulle donne, anche se le convinciamo ad andare in una struttura protetta, la soluzione nella maggioranza dei casi non funziona; necessaria la certezza della pena, ma non basta…mentre ci sono i tra gradi di processo, qualcosa può accadere; troppo vago vaghezza il concetto di cogliere in fragranza…; ci sia una maggiore rapidità delle indagini sulle recidive; sia instaurato il reato di violenza assistita, quando la vittima indiretta sia il figlio, oggi lasciato fuori dal concetto della violenza alla donna essendo la ” donna al centro”… Il figlio non è parte della madre, ma è un soggetto maltrattato…e va protetto; assiste quotidianamente ad episodi di maltrattamento e diventerà, con maggiori probabilità di altri, un uomo maltrattante; la scuola deve impegnare i giovani al controllo delle emozioni, deve educare ai sentimenti…! bisogna parlare di amore senza paura, anche nelle scuole. Fenomeni come il bullismo vanno prevenuti.
Le leggi sulla rieducazione dei maltrattanti: chi maltratta non è esattamente simile a chi non lo fa : proviamo a trattare queste persone. Il fenomeno del Bullismo è la chiave di intercettazione di un malessere. che va curato.

Lascia un commento