COMUNICATO STAMPA | Molto bene indennità di 30 euro per fermo biologico in settore pesca

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailby feather

“L’emendamento approvato alla Legge di Bilancio che prevede misure di sostegno al reddito dei lavoratori dipendenti del settore pesca marittima e dei soci lavoratori delle cooperative della piccola pesca è una bellissima notizia”. Lo afferma la senatrice del Pd Laura Fasiolo.
“Il provvedimento – spiega – prevede un’indennità giornaliera omnicomprensiva di 30 euro, da corrispondere nel periodo di fermo biologico, nel limite di spesa di 11 milioni di euro. Inoltre, in merito al Programma triennale, unico strumento di programmazione del settore ittico nell’ambito della politica agroalimentare italiana, sono stanziati ulteriori 12 milioni di euro che contribuiranno alla gestione delle risorse biologiche nonché alla redditività delle imprese di pesca italiane. In questo modo si conclude un lavoro di ascolto e confronto con gli operatori del settor iniziato molti anni fa. Sia in ambito regionale, nel Friuli, sia in ambito nazionale per dare risposte ad un settore troppo spesso preso in scarsa considerazione. Pesca marittima, mitilicoltura e acquacoltura, invece, meritano attenzione per le potenzialità che possono esprimere e le peculiarità che gli sono proprie. Del resto – conclude la senatrice Pd – viviamo su una penisola circondata per la quasi totalità dal mare, pensare che questo aspetto sia solo un dettaglio marginale sarebbe assurdo”.

Lascia un commento