AGRICOLTURA : Bene il nostro emendamento sull’affiancamento per i giovani agricoltori è una misura che i giovani aspettano

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmailby feather

Il tasso di disoccupazione giovanile è del 35%,perciò abbiamo ricercato strumenti innovativi che facilitino i giovani ad entrare nel mondo del lavoro, favorendo il ricambio generazionale.

Oltre agli 11 milioni al settore della pesca che ne aveva davvero bisogno per la copertura per l’indennità Fermo Pesca biologico a favore dei lavoratori (30 euro giornalieri nel periodo in cui l’attività di pesca si interrompe), oltre ai 5 mln x sconfiggere la Xylella, i 12 milioni per l’affiancamento per i giovani agricoltori i giovani, una misura che i giovani agricoltori aspettano da tempo, uno strumento per favorire il passaggio dell’impresa Agricola dagli ultra sessantenni agli under 40, che sono interessati ad avviare una attività. Si prevedono tre anni in cui si lavora insieme perseguendo un piano di sviluppo dell’impresa in cui i giovani siano supportati dal know how degli anziani.
Si tratta di uno strumento da migliorare in corso d’opera, ma capace di favorire un rapporto collaborativo e fiduciario tra generazioni.

È inoltre stata innalzata la soglia delle certificazioni antimafia a 25 mila Euro. Un’ operazione che ha messo in fibrillazione il settore agricolo ha comportato una burocratizzazione estrema che a mio parere deve trovare una correzione vista la mole di lavoro che comporta ad agricoltori e prefetture, se si tratta di oltre un milione di certificati. Non sono passate altre nostre proposte, come il credito di imposta per l’assunzione di un tutor per gli inserimenti lavorativi di persone disabili in particolare autistiche.

Lascia un commento