Grave discriminazione sulla rappresentanza di genere nei Consigli Comunali: GIUNTA regionale snobba le donne

Facebooktwitterpinterestmailby feather

L’ emendamento alla legge Omnibus bis della Giunta Fedriga approvata oggi in Aula bypassa la rappresentanza di genere nei consigli comunali in deroga agli obblighi della pari rappresentanza sanciti dall’ art. 3 della Costituzione, dall’art 51 e, specificamente per i compiti della Regione, dall’art. 117 che così recita”le leggi regionali rimuovono ogni ostacolo che impedisce la piena parità degli uomini e delle donne nella vita sociale, culturale ed economica e PROMUOVONO la parità di accesso tra donne e uomini alle cariche elettive.”

La Giunta Regionale ha fatto un’operazione contraria agli articoli Costituzionali, lede conquiste faticosamente realizzate, dimenticando, come recita l’art 3, i principi che impongono non di aggiungere, bensì di “ rimuovere gli ostacoli” che impediscono la parità tra i generi. Un atto grave, discriminatorio, realizzato ai danni delle donne, esercitato “in nome” del tutto improprio dello Statuto speciale.

Un vulnus per tutte le donne, che non lasceremo passare sotto traccia.

Lascia un commento